• Italiano
  • Inglese
Invecchiamento_img

Sei in: Home > contributo del CNR > Epidemiologia e ricerca sui servizi

>

Epidemiologia e ricerca sui servizi

Uno dei principali obiettivi dell’epidemiologia contemporanea è l’analisi dell’impatto del trend demografico sull’offerta e sull’utilizzo dei servizi sanitari. L’invecchiamento rapido e progressivo della popolazione italiana si accompagna ad un parallelo incremento dei bisogni assistenziali sociali e sanitari. Oggi, però, l’aumento della vita media implica anche la ricerca e l’aspettativa di un benessere globale, che riguarda varie dimensioni (salute, ambiente, etc.). Sono quindi fondamentali gli sviluppi nel settore della prevenzione delle malattie e della promozione della salute (nutrizione, attività fisica, ambiente di lavoro, abuso di farmaci e di alcol, uso di tabacco e sostanze illegali, ecc.). Si parlerà sempre di più di “salute in rete” evidenziando la cooperazione/collaborazione tra personale sanitario, operatori sociali e il cittadino stesso in un ambiente ove domineranno nuovi modelli di erogazione della cura, con una particolare attenzione alla prevenzione delle malattie, alla promozione della salute e al benessere in generale. Tutto questo porterà alla sperimentazione di nuovi indicatori sanitari, sotto il profilo organizzativo e clinico, e terrà conto anche delle trasformazioni che avverranno in medicina: la medicina predittiva, la medicina personalizzata, etc.  Le ricerche, quindi, saranno rivolte da una parte allo studio delle problematiche legate ad una prospettiva olistica, centrata sulla persona, della salute e più in generale della qualità della vita (come ad esempio, i problemi di integrazione di informazioni e di servizi clinici, sociali, ambientali, amministrativi, etc.), ma anche alla modellazione, implementazione di sistemi e servizi basati sulle “novità” offerte dall’ICT, ai processi di business relativi ai vari aspetti clinici, gestionali e manageriali e di ricerca medica, alla cura ed assistenza, e più in generale al benessere socio-sanitario della persona. Un’altra parte, non secondaria, delle ricerche riguarderà gli aspetti non tecnologici, come quelli legati all’analisi e valutazione a vari livelli della diffusione di tali servizi, all’individuazione delle strategie per la loro adozione, e allo studio di tutti quegli aspetti etici, legali, culturali, professionali, legati al loro uso diffuso.

>

Contributo del CNR

Decoro