• Italiano
  • Inglese
Invecchiamento_img

Sei in: Home > i sottoprogetti > SP2 imaging e diagnostica molecolare

>

SP2 Imaging e diagnostica molecolare nei pazienti con malattia di Alzheimer

Il secondo sottoprogetto riguarda le tecnologie di diagnostica precoce dell’invecchiamento e delle malattie neurodegenerative. La scarsità delle terapie nelle malattie neurodegenerative è dovuta anche all’inefficienza degli strumenti di diagnosi precoce; questo quadro sta però cambiando: una diagnosi precoce significa anche la possibilità di sperimentare farmaci che agiscono nella fase iniziale della malattia e quindi alterare il decorso della malattia. Oggi l’approfondimento degli strumenti di diagnosi , con la possibilità di combinazione di analisi genetiche e la proteomica del liquido cerebrospinale, fanno sì che si possano iniziare sperimentazioni cliniche precocemente con risultati evidenziabili nel giro di poco tempo. La caratteristica principale delle malattie neurodegenerative è difatti il lento decorso clinico, che genera difficoltà importanti nella sperimentazione clinica. Uno studio recente multicentrico americano dell’NIH con tecnologie di imaginig di ultima generazione ha evidenziato un rallentamento della storia clinica della malattia di Alzheimer in pazienti con diagnosi precoce. Pertanto, le tecnologie molecolari e di imaging moderne possono finalmente portare a terapie innovative in questo tipo di patologia. Il secondo sottoprogetto di questo progetto sarà pertanto dedicato alle tecnologie di imaging e di stadiazione clinica dei pazienti con patologie neurodegenerative. 

>

i tre sottoprogetti

Decoro