• Italiano
  • Inglese
Invecchiamento_img

Sei in: Home > contributo del CNR > Imaging molecolare e clinico

>

Imaging molecolare e clinico

La diagnosi precoce di una malattia così come l’efficacia di trattamenti farmacologici sono tra le sfide della medicina moderna. Gli studi volti all’identificazione del target molecolare trovano un grosso settore di applicazione anche nell’imaging molecolare, ove vanno impiegate risorse per individuare metodi di visualizzazione in vivo, non invasivi (trasferibili all’uomo) di tali molecole e delle loro modificazioni nel tempo, che possono essere spontanee o causate da vari fattori. L’impiego di queste tecniche è molto vasto (dalla diagnosi all’identificazione di fattori predittivi della risposta farmacologica) e adattabile ad una larga varietà di malattie e di funzioni biologiche. Le tecnologie diagnostiche principalmente utilizzate sono: la tomografia ad emissione di positroni (PET), la tomografia computerizzata ad emissione di singoli fotoni (SPECT), la risonanza magnetica (MRI), gli ultrasuoni (US), la tomografia computerizzata (CT), l’imaging ottico. Il CNR contribuisce con attività di ricerca di altissimo livello sia nei settori dell’imaging cellulare con i gruppi afferenti all’Istituto di Neuroscienze, sia nei settori di imaging clinico con i gruppi afferenti agli Istituti di Fisiologia Clinica, Biostrutture e Bioimmagini, Fisiologia Molecolare e Bioimaging e Scienze Neurologiche. 

>

Contributo del CNR

Decoro